«Vedrai: a Roma Matteo Salvini infrocia, ce sbatterà er muso»

Il tentativo di collegare il movimento grillino con gli stati maggiori della Roma che conta: era il compito che Virginia Raggi avrebbe dovuto portare a termine. Invece ha fallito. Al «prossimo giro» l'accordo-Zingaretti-Lombardi

Anche i manichini Di Maio-Salvini oggetto d'una “bollente” protesta

Anche i manichini Di Maio-Salvini oggetto d'una “bollente” protesta

Tommaso Verga 20 aprile 2019
di Tommaso Verga
«Lasciali fa', ma'ndo vanno?, alla fine 'nfroceranno, come 'aa Raggi, vedrai (trad.: “ci sbatteranno il muso”, ndr)». All'osteria del Bivio la saggezza non è ancora sopraffatta. «Ti ricordi quando la sindaca è andata a Finocchio? Voleva conoscere l'impianto di Rocca Cencia, il Tmb dell'Ama. Eravamo a giugno del 2016. Tutti i giornali hanno scritto che l'avrebbero accompagnata i vigili urbani: ette credo, sennò quando l'avrebbe trovato?». Dai non esagerare... «Nessuna esagerazione. Virginia non ne sapeva niente che c'erano altre Rome oltre il palazzo di Giustizia, piazzale Clodio, il quartiere degli avvocati. E nemmeno lo immaginava. Non dico che credesse fossero chiacchiere ma poco ci manca.
«La verità è che all'elezzioni, i 5stelle jhanno confezionato un polpettone e a lei è toccato mandarlo giù. Casaleggio l'aveva detto a tutto er partito che era necessario costruì un rapporto co quelli che de Roma conoscono pure i tombini, quelli che i congegni li costruiscono non per studiarli, ma per utilizzarli. Così è venuta fori Virginia. Ma c'hai presente da dove? Dallo studio legale dell'avvocato Pieremilio Sammarco, quello a suo tempo associato con Cesare Previti. La cosa che nessuno ha messo in evidenza – escluso Marco Lillo, sul Fatto quotidiano –, è che la sindaca ha fatto pratica direttamente con Previti, dal 2003 alla fine del 2006. Ma ha “dimenticato” (Lillo scrive “nascosto”, ndr) di annotarlo sul curriculum».
Ora che Virginia Raggi è in difficoltà Sammarco potrebbe rientrare nel gioco, al vertice dell'Ama si dice. «Secondo me le rivelazioni di Lorenzo Bagnacani riportate dall'Espresso hanno mandato tutto a monte» (lasciamo stare se le date non coincidono).
Chi dovevano eleggere i 5 stelle allora? «Escluso Di Battista, che nun capisco perché non s'è candidato, Roma c'aveva bisogno... che so, d'un tipo come la Taverna, una borgatara sfrontata, senza pudore. Oppure della sua nemica, Roberta Lombardi, una che la politica si direbbe l'abbia studiata già alle elementari. Senti, me devi crede: della Raggi era mejo pure Marcello De Vito, lui lo sapeva già da prima come devi tenè er volante 'nmezzo ar traffico del Campidojo».
Come sarebbe? «Sarebbe a dì che Roma è lo specchio dell'Italia, ognuno tira dalla parte sua, ognuno prova a rimedià in proprio, sia persona che partito. L'esempio so i professionisti, quelli che, 'na volta entrati nel giro delle assegnazioni e degli incarichi, se so sistemati, loro e i loro figli: a vita».
E così, invece, adesso arriva Matteo Salvini... «Seeeee, lui soooo crede, ah, ah, ah». Ar prossimo giro, se non fanno stronzate, se troveranno insieme Nicola Zingaretti e la Lombardi. Hanno fatto le prove, la grillina ha impedito alla destra di far fuori Zinga dalla Regione (condizioni e numeri c'erano tutti, ndr). Tutti e due guardano ar Campidojo come laboratorio delle future alleanze, coi 5stelle sganciati dalla Lega. Secondo me andrà così, e l'accordo tra Pd e 5stelle sconfiggerà Salvini.
«Pure se non fosse, lo vojo vede' il leghista governà Roma. Prendi la storia degli zingari. La Raggi ha tentato di smantellare i campi, sistemando le famije rom in case “normali”, i regazzini che vanno a scola eccetera. Finora non c'è riuscita. Perché il ministro degli Interni dice che i campi vanno chiusi ma non smove paja pe fallo. Hai visto come a Torre Maura i suoi amichetti hanno impedito che i rom venissero sistemati? E lui zitto, senza profferire verbo? A quella tizia, a quell'esagitata che urlava “je dovemo dà foco”, mica s'è accostato, mica ja detto che così non ci si comporta, mica ha detto a quelli di Casa Pound che non dovevano aizza' quel casino. Invece ha detto che siccome non davano fastidio, potevano rimane' nel palazzone occupato a via Napoleone III.
«D'altronde famme capi': tu chai chiaro per quanto tempo ancora i 5 stelle continueranno a esse forza d’opposizione stando al governo?».